lunedì 27 febbraio 2017

Alessia e il verde del quadrifoglio


Alessia e il verde del quadrifoglio

.

Veloce come una donna

sul motorino blu Alessia

alla Valle dei Re arriva.

Il mare dal belvedere e

dell'erba del prato e di

quella fumata l'odore.

Fusione di Alessia con del

quadrifoglio

il verde nell'entrare

in un bel film. Azzurrità

ad avvolgerla del cielo

come gli occhi e così

esiste. Coglie il quadrifoglio

Alessia e spera.

Poi passano i cavalli

che Alessia vorrebbe

cavalcare.

L'accumulo (2) (di Felice Serino)

L'accumulo (2) (di Felice Serino): ti preoccupi per il vestito? e / per l'oro nei / forzieri dove urlerà / la ruggine? // la so quella certa / malattia contagiosa / serpeggiarti nel sangue // guarda i gigli / del campo - Lui dice // e / ti senti come chiuso / all'angolo // Lui: ti; poesia Creative Commons

domenica 26 febbraio 2017

Verità (di Felice Serino)

Verità (di Felice Serino): non scritte sull'acqua / le mie parole // pure mi nascondo / come l'inchiostro simpatico / mi paleso a chi mi sa / leggere tra le righe // sarebbe / dare perle ai; poesia Creative Commons

giovedì 23 febbraio 2017

Scrivi sul vento (di Felice Serino)

Scrivi sul vento (di Felice Serino): non vedi di là del tuo naso / se ridimensioni la trave nell'occhio / dove l'ego veleggia / per terre di conquista // corri sul filo di abissi / di vanagloria // il tuo sogno / cattedrali di nulla // girasoli accesi ed arco- / baleni pare; poesia Creative Commons

martedì 21 febbraio 2017

Alessia sorgiva


Alessia sorgiva

.

Acque dal cielo di febbraio
a bagnare di Alessia lo sguardo
nel rigenerarsi nel fresco
nelle fibre fino all'anima
di ragazza sedicenne. Il
sentiero porta alla sorgente
delle acque dell'infinita
giovinezza per Alessia
nell'estasi di gioia. Sorgiva
Alessia nell'interanimarsi
al metallo chiaro della luna
del raccolto di gioia
dell'amore nell'albereto.


Raffaele Piazza

sabato 18 febbraio 2017

Vele

Vele: acqua mutata in vino perché continui la festa   così al banchetto del cielo con l'Agnello sacrificato

Dove nasce una poesia (di Felice Serino)

Dove nasce una poesia (di Felice Serino): non puoi sapere come e dove nasce / una poesia - arco / teso dell'essere che // sulle ali del vento / corteggia il sogno e / pentagrammi; poesia Creative Commons

mercoledì 15 febbraio 2017

Alessia attende al varco

Alessia attende al varco


.

Sera gemmante di verde pratense.

Alessia illuminata da luce terrena

Giovanni attende al varco della vita.

Imminenza del tempo e le finestre

del caseggiato che s'illumina danno

il senso del trascorrere dei fioriti

ruscelli nella mente.

Aiuole magiche dove si scrivono

le date accanto alla stazione

per Alessia nell'emergere felice

dalle cose della nebbia.




Raffaele Piazza

lunedì 13 febbraio 2017

Da un altrove (di Felice Serino)

Da un altrove (di Felice Serino): a volte la tua vita la pensi / come fosse / in mano a un vento che t'avvolga / in un mantello di luce // tu che in azzurre volte / ti perdi: dimmi; poesia Creative Commons

sabato 11 febbraio 2017

Palpiti (di Felice Serino)

Palpiti (di Felice Serino): la parola graffiante / ferita viva lascia nel bianco // l'anima in luce / di sangue / si china sulla bellezza / mentre / rossi; poesia Creative Commons

giovedì 9 febbraio 2017

Alessia libera


Alessia libera

.

Esce dal suo film Alessia

rosa vestita per la vita

e beve alla sorgente

del freddo d'acqua

per azzurre rinascite

disadorna via serale, fiume

a inalvearsi a delta

nel Mediterraneo dove

era già venuta un anno

fa nell'entrare nelle

acque polite e iridate.

Bosco dell'ossigeno il senso

della vita a sottendere

e il raccolto di spighe

erba e ceste di fortuna

tra le mani affilate.

Sorride Alessia all'amore

profano.




Raffaele Piazza

In magico defluire (di Felice Serino)

In magico defluire (di Felice Serino): peschi un verso dal fondo del tempo / tuo non più tuo / come una matrioska altri ne nascono / in magico defluire // non sai mai dove / ti porta poesia // altri ne scaturiscono che / da dentro premono / spingendo contro il costato / grembo dove sosta un; poesia Creative Commons

lunedì 6 febbraio 2017

giovedì 2 febbraio 2017

QUEL CHE DICE IL VENTO: CARNI D'ANGELO - Poesia di Floriana Porta

QUEL CHE DICE IL VENTO: CARNI D'ANGELO - Poesia di Floriana Porta: Gabriel Pacheco morbide carni d’angelo corrono nel tempo pronte al volo inseguendo il vento fin dove si può

Alessia nel rigenerarsi


Alessia nel rigenerarsi
.


Scende nel freddo Alessia

attimi infiniti nel rigenerarsi

dal mal d'aurora. Magia

della fabula della vita

a intessersi con i lampi

della mimosa centrale

nel condominiale giardino

delle margherite. Candore

bianco di niveo febbraio,

parola non detta per salvarsi

da ragazza Alessia tra dell'

anima i boschi della sorgente

sotto il sole della grazia.

Si apre il cielo della pioggia

sulla pelle di Alessia a portare

ceste di mele fortunate,

solo per i suoi occhi.




Raffaele Piazza