lunedì 4 settembre 2017

Mirta tra le stelle


Mirta tra le stelle


Ovunque posi lo sguardo
ti vedo danzare il tuo flamenco,
così scura e mediterranea
così donna. Mi metti
ancora i tuoi occhi nei miei.
Non riesco a credere che
ti sia tolta la vita, mentre
le ragazzine cantano di gioia
inni, forse non conoscendola
ancora la vita che non dà
solo luce. Sei tra le stelle
dopo il volo nella morte
nera. Ti tocco in un oggetto
tuo ricordo, un rigo di grafia,
se viene prima l'amore,
poi, Mirta, vieni tu.


Raffaele Piazza

1 commento:

  1. Una eccellente ed alta composizione in memoria di Mirta, donna mediterranea amante del flamenco. Ora tra le stelle. Il poeta tocca un suo oggetto, un suo scritto, e tocca lei, viva.
    .

    RispondiElimina