sabato 30 dicembre 2017

giovedì 28 dicembre 2017

Alessia e l'albero della vita con Mirta


Alessia e l'albero della vita con Mirta


Stupore per Alessia al Parco
Virgiliano nel freddo candido
a imbattersi nell'albero della
vita tra i pini svettanti di tutti
i giorni. Altissimo e possente
della vita l'albero a trarne
inaudita gioia tra i fiori rossi
a quelli del melograno 
somiglianti e i frutti tondi.
Dà la mano a Mirta , Alessia
nell'apparire bellissima la bruna
a dare parole alla bionda
(non ti lascerà e sarai felice).
Gioisce Alessia come una donna.


Raffaele Piazza

martedì 26 dicembre 2017

Quell'onda che ti tiene lieve (di Felice Serino)

Quell'onda che ti tiene lieve (di Felice Serino): cosa ti porti alla fine del tempo / se non il bagaglio della mente // espansa in quel Tutto / che è te in pienezza // già ti vedi in simbiosi / con l'onda perfetta // quell'onda che ti tiene lieve / sospeso nel cielo // sei l'ulisside che approda / al sogno; poesia Creative Commons

lunedì 25 dicembre 2017

Un nome una voce (di Felice Serino)

Un nome una voce (di Felice Serino): un alone di mistero emana / dai lampioni sul lungopò la sera / ectoplasmi o perdute / identità pare s'aggirino / sui viali battuti solo / da qualche meretrice // pensi / possa ispirarti qualche verso / quest'atmosfera impalpabile e attendi / riconoscibili / un; poesia Creative Commons

sabato 23 dicembre 2017

Massima di Eraclito


David Maria Turoldo


DAVID MARIA TUROLDO

DI MALEDETTA POTENZA

Perdonatemi, amici,
queste parole,
tristi pure a Natale.
È la nostra terra
l'occidente
il sepolcro della luce:
da noi nessun Dio
nascerà mai!
Noi sappiamo tutto
di questa materia:
per scienza fatti vampiri
o sparvieri degli spazi.
Ma nulla sappiamo di Dio
né mai sapremo:
non più silenti segni
del fondo mistero
i simboli
lapidi mute.
Nel suo labirinto
perduta è la ragione
a urlare
di maledetta potenza.

Brook Benton - Walk On The Wild Side (1962) HQ

Riscriviti nei giardini delle cose - di Nunzio Buono

lunedì 18 dicembre 2017

Alessia e Mirta nel freddo fiorevole di dicembre


Alessia e Mirta nel freddo fiorevole di dicembre


Freddo a pervadere Alessia
nella via ad angolo con il cosmo
nell'interanimarsi con il tempo
e lo spazio del mondo e sta
infinitamente Alessia in prossimità
della fontana della Vergine
dalle acque fresche e chiare
per di rigenerazioni battesimi.
E in men che non si dica
ecco Mirta apparire in una scia
di sul mare lampioni, lucore
denso e materico come in prossimità
di una spiaggia e vede Alessia:
Napoli ancora esiste.
Imminenza di sorgente del Natale
da consumare duale delle amiche
e ci sarà raccolto di ceste di fortuna.


Raffaele Piazza

giovedì 14 dicembre 2017

Occhi di paradiso (di Felice Serino)

Occhi di paradiso (di Felice Serino): quel giorno che ci hai lasciati / parlava il tuo sguardo muto / -occhi di paradiso // quel giorno / l'angelo ha colto il tuo dolore / e lo ha appeso ad una stella // ora tra arcobaleni e vento / il tuo aquilone // sparito nell'infinito // è come volesse; poesia Creative Commons

domenica 10 dicembre 2017

Su filo teso (di Felice Serino)

Su filo teso (di Felice Serino): camminando su filo teso / se la mente vacilla e / s'affaccia su orrido abisso // Tu lo sai - / è l'altro me a cui / ho dichiarato guerra per onorarti // son diviso ogni pensiero contrasto / se emerge non da sangue // e come potrebbe / la pianta ripudiare la; poesia Creative Commons

Alessia nel selenico giardino con Mirta


Alessia nel selenico giardino con Mirta


Sera d'incanto lunare per Alessia
deterso il volto di ragazza dal freddo.
Attimi aurorali con Mirta - anima
ad accennare passi di flamenco.
Alessia in limine alla vita per uscire
dal suo film ed entrare nel pieno
delle cose (questo è l'esistere, è ora
in questo sotto il cielo di dicembre
giardino). E tocca con gli occhi la luna
ragazza Alessia ai blocchi di partenza   
per le alberate di pini in forma
umana il viale a costellare tra risate
con Mirta la liberazione dalle angosce
e entrare nella gioia tra fili di stelle.
E arrivano le amiche al Parco Virgiliano
dove erano già venute e Mirta - anima
dice: non ti lascerà!!! Trasale Alessia
e pensa all'esame di maturità.
Squilla il telefonino. E' lui!!! E' lui!! 
E' lui!!! Sorride Mirta e Alessia
nella tela del sorriso entra.


Raffaele Piazza

sabato 9 dicembre 2017

È necessario cercare di capire


È necessario cercare di capire che la vita nel mondo spirituale non è un sogno nebuloso. E’ invece piena di attività e altrettanto reale della vita che ognuno vive qui sulla Terra. Siamo abituati a pensare al mondo materiale come reale e solido, anche se in realtà non è così, come la Fisica dimostra. Le cose della mente, o dello Spirito, ci sembrano oscure e vaghe, ma per coloro che vivono dall’Altra Parte, il mentale è il ‘vero’, mentre il fisico è l’ombra.
Questo, senza dubbio, sarà un po’ difficile da cogliere per voi, ma troverete una perfetta analogia se pensate ai vostri sogni. Quando si sogna, tutte le cose che si incontrano sono reali nel momento del loro accadere, e diventano sogni solo quando vi svegliate. Ma se non vi svegliaste mai ed il sogno fosse lo stato perenne della vostra esistenza, allora quello stato onirico sarebbe la vostra realtà.

Poesia di Giorgio Bàrberi Squarotti


SE GIOVANE 
(di Giorgio Bàrberi Squarotti)

Il rapido tramonto tra le brune
nuvole, il mare spento oltre la cenere
della spiaggia deserta, se non fosse
l’ombra incerta di un vecchio, che un suo libro
legge, e accanto ha un bicchiere quasi vuoto
di carta, l’orizzonte è rotto e n’esce
una lama di bianco, minacciosa:
tanto giovane non sarò mai più.

Ricambio d'ali - di F. Serino


Un parlare di voci

The Beatles Lady Madonna (Alternate Promo)

giovedì 7 dicembre 2017

Dove l'angelo (2) (di Felice Serino)

Dove l'angelo (2) (di Felice Serino): un dove di trasparenza t'assale / ti entra nei sogni // azzurro soffio di vento / sul sangue psichico // luce ferita / dove; poesia Creative Commons

martedì 5 dicembre 2017

domenica 3 dicembre 2017

Alessia nel freddo di dicembre 2017


Alessia nel freddo di dicembre 2017


Inizio mese per Alessia
nella vita e aspetta del nevaio
gennaio. Alessia in limine
alla strada per il fantastico
albereto per fare l'amore
con Giovanni. Prende le coperte
di cielo Alessia per un rifugio
vegetale e attende trepida
di Giovanni la venuta.
Conta Alessia le stelle
e ostia di platino la luna
splendente sorgere.
Nell'intessersi con il freddo
puro all'anima scendere
di 18 grammi. Ed eccolo
nero vestito venire e il
telefonino squillare ed ecco
Mirta - anima nell'aurea della
luce di dicembre prima domenica
e sarà Natale consecutivo
per Alessia nel fondersi
con il paesaggio fino al bar.


Raffaele Piazza

L'elemento celeste (di Felice Serino)

L'elemento celeste (di Felice Serino): tornerò ad essere pensiero espanso / quando dalla scena / sarò sparito / dove si curva all'orizzonte il mare // sarò forse atomo / fiore o stella; poesia Creative Commons